Valori pressione: come capire se è bassa o alta e cosa fare

Misuramento della pressione

I valori della pressione possono variare in base a diversi fattori, fra i quali anche l’età e il peso corporeo, ma quali sono quelli che si possono considerare normali? Vediamo insieme, nello specifico, quali sono i punti di riferimento in questo senso e cosa fare.

Come capire se è bassa o alta

Per capire se la pressione è bassa o alta, bisogna misurarla con un apposito apparecchio. I valori normali in età adulta sono quelli compresi fra 115 e 120 mmHg per la massima (sistolica) e fra 75 e 80 mmHg per la minima (diastolica).

Nei soggetti in cui i valori sono più alti rispetto alla media si parla di ipertensione. Proprio in essi aumenta il rischio cardiovascolare. In genere, la pressione arteriosa accettabile è inferiore ai 130/85 mmHg. La pressione troppo bassa considerata pericolosa (ipotensione) è quella che si assesta fra i 50 e i 33 mmHg.

Cosa fare

Se la pressione è alta o bassa, è indispensabile un consulto medico, per sapere nello specifico quali sono le regole da seguire. Per l’ipertensione uno specialista può prescrivere gli antipertensivi.

E’ importante, in questo senso, seguire una dieta sana, diminuire la quantità di sale utilizzata, mantenere il peso forma, praticare una maggiore attività fisica, non fumare, non esagerare con l’alcool e combattere lo stress.In caso di pressione bassa, se si tratta di un calo improvviso, è importante sedersi o sdraiarsi, sollevando le gambe sopra il livello del cuore.

In questo modo possiamo ripristinare un adeguato afflusso sanguigno. Poi possiamo bere un bicchiere d’acqua. E’ importante, in caso di pressione bassa, modificare lo stile di vita, apportando liquidi e nutrimenti essenziali, come le vitamine B e C, e assumere sale in quantità moderata, inserendolo nel regime alimentare quotidiano. Vanno banditi gli alcolici.

Related Posts